È arrivato FileMaker 15

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

È fra noi la nuova versione di FileMaker. Le novità si concentrano principalmente su lato server e mobile, dove è stato fatto un gran lavoro di ottimizzazione e miglioramenti “under the hood”. Per contro, le novità su FileMaker Pro e Pro Advanced sono abbastanza poche per quanto gradite.

FileMaker Server: le novità

Su FileMaker Server troviamo un miglioramento nella gestione dei certificati SSL, finalmente installabili direttamente dall’Admin Console e con un aumento dei certificati compatibili, un sensibile potenziamento delle statistiche e delle possibilità di controllo delle procedure eseguite dal server, alcune opzioni in più a livello di sicurezza e la compatibilità del WebDirect anche per i telefoni cellulari. Il che significa una ulteriore ottimizzazione del “peso” di questa tecnologia, i cui benefici ricadono ovviamente anche sugli altri tipi di dispositivi compatibili.

FileMaker Go: interazione a go go

FileMaker Go ci offre una maggiore integrazione con le altre App, il supporto di TouchID e 3D Touch, una migliore gestione della condivisione mediante servizi di cloud (iCloud, Dropbox, etc) e una più efficiente gestione dei dati: il filtraggio e l'ordinamento dei dati vengono ora eseguiti separatamente dalle altre operazioni, rendendo possibile continuare a utilizzare l'app anche durante queste attività. Supporta inoltre la tecnologia iBeacon per la gestione di informazioni relative alle dirette vicinanze del dispositivo.

ipad_clients_portarait

FileMaker Pro e Pro Advanced: poco ma ci accontentiamo

In FileMaker Pro e Pro Advanced si completa la metamorfosi iniziata nella 14: l’Area di lavoro script permette adesso gli "undo" multipli (cosa a lungo desiderata dagli sviluppatori), e ha una ottima funzione MaestrinaDallaPennaRossa che evidenzia gli errori o i problemi negli script.

Un’altra caratteristica a lungo desiderata (e simulata con svariate tecniche che hanno messo alla prova la fantasia degli sviluppatori) è il campo con i dati nascosti, ovvero la mitica casella che mostra i "•" al posto dei caratteri inseriti, utilizzata di solito per password e altri dati da non visualizzare.

Altro desiderio realizzato per gli sviluppatori duri e puri (e se avvertite da parte mia una certa simpatia è solo una impressione) è l’aumento delle sorgenti dati utilizzabili mediante le ESS: l’aggiunta di Postgre e DB2 faranno felici molte persone (oltre al sottoscritto). E anche la funzione di Truncate Table che elimina tutti i record in una tabella in maniera semplice, rapida e indipendente dal foundset fa risparmiare un sacco di tempo.
Il restyling iniziato con la 14 prosegue anche a livello di interfaccia. Occhio a sottovalutare la nuova funzionalità di aggiornamenti e notifiche direttamente all’interno dell’applicazione che spinge a riflettere su quanto sia stato fatto "under the hood" relativamente alla struttura stessa di FileMaker e che prelude ad altre opzioni interessanti e agognate nelle versioni future.

Requisiti di sistema

A livello di requisiti di sistema FileMaker Server richiede Windows Server 2008 R2 SP1 o superiori oppure OS X 10.10 o OSX 10.11.
FileMaker Pro invece richiede Windows 7 o superiori oppure OSX 10.10 o superiori (e nota dolente per me temo che sia arrivata anche per me l'ora di aggiornare il portatile).

Compatibilità con le versioni precedenti

Un cosa importante da sottolineare è che, nonostante il formato di file sia rimasto identico, non è possibile connettere FileMaker 15 a client o server FileMaker 12 e viceversa. Lo stesso file infatti può essere aperto ed utilizzato da entrambe le versioni separatamente, ma non contemporaneamente.

Questa limitazione è conseguenza diretta del famigerato bug SSL a causa del quale tempo fa sono stati aggiornati i certificati di sicurezza dalla versione 13 in poi: l'ultima versione compatibile è infatti la 13.0.9.

Semplice aggiornamento o nuova versione?

Ci sarà sicuramente più di qualcuno che riterrà non particolarmente rilevanti le novità di questa versione. Al di là di qualunque considerazione puramente tecnica, la novità significativa è che siamo di fronte alla prima versione del nuovo modello di sviluppo di FileMaker Inc, che prevede rilasci più ravvicinati e che, come avevamo anticipato qualche mese fa, porterà FileMaker verso una logica SaaS, in cui FileMaker Pro è solo una delle componenti della piattaforma, perdendo di fatto lo status di strumento principe.

city_tours_ipad_pro

 

Questa evoluzione è evidenziata anche dalle modifiche nelle politiche di vendita, cui abbiamo dedicato un articolo specifico.

Non resta che passare la parola alle tastiere… buon FileMaker a tutti!

Nessuna domanda trovata.




Giulio Villani

Utilizza FileMaker dalla versione 2 (A.D. 1993), per sviluppare idee e soluzioni, e risolvere problemi. Membro della Filemaker Business Alliance, sviluppatore Certificato FileMaker 18, 17, 16, 15, 14, 13, 12, 11, FileMaker Certified Trainer, si occupa di formazione, consulenza, sviluppo di soluzioni, con qualche incursione nell’editoria. Oltre a “Sviluppo FileMaker consapevole”, è autore di “FileMaker Pro 9 La Grande Guida” e di “FileMaker Pro 10 La Grande Guida”, entrambi editi da Mondadori Informatica, di articoli e di recensioni sulle principali riviste italiane del settore. Utilizza – con sentimenti ambivalenti – anche PHP, JavaScript, CSS/HTML, MySQL. Feroce capacità di analisi e problem solving.
Prendi la corsia preferenziale e risolvi i tuoi problemi di sviluppo FileMaker!

Risorse gratuite

Guru Corner

Altri articoli di Giulio Villani

5 motivi per cui DEVI passare a FileMaker 19

Dal mese di maggio 2020, Claris® ha rilasciato FIleMaker 19, l’ultima versione “numerata” dell’azienda di Santa Clara.

Ad ogni rilascio di nuova versione da anni ricevo l’immancabile domanda: 

VALE LA PENA AGGIORNARE?

Solitamente rispondo con un diplomatico “dipende dalle tue esigenze”.

Questa volta invece sono categorico: DEVI AGGIORNARE a FileMaker 19.

LEGGI...

Altri articoli:
,

5 motivi per cui DEVI passare a FileMaker 19

Dal mese di maggio 2020, Claris® ha rilasciato FIleMaker 19, l’ultima versione “numerata” dell’azienda di Santa Clara.

Ad ogni rilascio di nuova versione da anni ricevo l’immancabile domanda: 

VALE LA PENA AGGIORNARE?

Solitamente rispondo con un diplomatico “dipende dalle tue esigenze”.

Questa volta invece sono categorico: DEVI AGGIORNARE a FileMaker 19.

LEGGI...

Ultimi articoli

5 motivi per cui DEVI passare a FileMaker 19

Dal mese di maggio 2020, Claris® ha rilasciato FIleMaker 19, l’ultima versione “numerata” dell’azienda di Santa Clara.

Ad ogni rilascio di nuova versione da anni ricevo l’immancabile domanda: 

VALE LA PENA AGGIORNARE?

Solitamente rispondo con un diplomatico “dipende dalle tue esigenze”.

Questa volta invece sono categorico: DEVI AGGIORNARE a FileMaker 19.

Leggi...